Roma, Casamonica a processo per raid in bar Romanina

Si è aperto davanti alla sesta sezione penale del tribunale di Roma il processo ad Antonio Casamonica per il raid nel Roxi bar, della Romanina, alla periferia della capitale. Comune di Roma e Libera si sono costituiti parte civile insieme alla Regione Lazio, l’associazione Caponnetto, Confcommercio e i titolari del bar dove è avvenuta l’aggressione.Casamonica è accusato di aver partecipato all’aggressione di una disabile nel locale, avvenuta il 1 aprile di quest’anno. Per questo risponde di lesioni e violenza privata aggravati da metodo mafioso.

Coinvolti nella vicenda anche Vincenzo e Alfredo Di Silvio per aver aggredito il titolare del bar e danneggiato il locale, e Enrico Di Silvio per aver minacciato le vittime, due giorni dopo il raid, affinché ritirassero la denuncia. I tre vengono giudicati con rito abbreviato in un altro procedimento la cui data è fissata al 15 ottobre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com