Roberto Abbado sul podio dell’Orchestra del Festival Puccini per una serata di grande musica

Puccini la musica e il mondo  la rassegna di eventi che arricchisce e completa la proposta del Festival Puccini 2021- un cartellone multidisciplinare, tra opera, prosa, sinfonica  firmato da Giorgio Battistelli che  nasce con l’obiettivo di indagare e valorizzare la modernità del compositore di Torre del Lago e  all’interno della quale troviamo anche l’ appuntamento  con la grande musica sinfonica, come il Concerto Puccini l’Europeo in programma il prossimo 5 agosto nel Gran Teatro all’aperto Giacomo Puccini  che vede protagonista sul podio un grande direttore Roberto Abbado che guida l’Orchestra del Festival Puccini in un programma di grande fascino. Giacomo Puccini, infatti, nel panorama musicale del suo tempo, fra un Ottocento prossimo a concludersi e gl’inizi di un Novecento che già si sta delineando, fa parte integrante di un mondo europeo che lo vede in stretta relazione con altri compositori, a lui vicini per anagrafe, o per gusto, o che sul suo stile hanno esercitato un particolare influsso. È questo il senso del programma proposto da Roberto Abbado sul podio dell’Orchestra del Festival Puccini, un percorso che dichiara assonanze e differenze attraverso brani esclusivamente orchestrali.

Un percorso che non poteva non cominciare da Richard Wagner, la cui apparizione nella storia della musica costituisce uno spartiacque inequivocabile; quel linguaggio al suo tempo così rivoluzionario e destinato a scardinare le più solide certezze e che non manca di suggerire a Puccini la strada di soluzioni espressive assai diverse da quelle che il melodramma italiano aveva usato fino a quel momento. E Wagner, che muore quando Puccini non ha ancora compiuto venticinque anni, continuerà ad essere per lui un modello, evidente fino agli anni di Manon Lescaut (1893). Wagner è rappresentato dall’ouverture per Rienzi, l’ultimo dei tribuni, opera dalle dimensioni colossali, andata in scena a Dresda nel 1842.

Un programma che esplora anche lo stile “mascagnano, del toscano e  compagno di studi di cui sarà  eseguito il famoso Intermezzo da  Cavalleria rusticana. Il  viaggio nell’universo musicale in cui si forma la sensibilità e il gusto di Puccini, non poteva non passare per  Amilcare Ponchielli, di cui sarà eseguita la Danza delle Ore, celeberrimo  rimo brano orchestrale tratto dall’opera la Gioconda.

Il Concerto include tre brani pucciniani il Preludio Sinfonico, scritto fra il 1881 e il 1882, ed eseguito nella stessa estate come saggio di fine anno del Conservatorio. Una pagina breve, ma nella quale ben si avverte la presenza di Wagner, come del resto ebbero a notare i critici presenti alla prima esecuzione; il Capriccio Sinfonico presentato nell’estate del 1883 a coronamento degli studi milanesi e La Tregenda da Le Villi.

Concerto Sinfonico Puccini l’Europeo

Gran Teatro all’aperto Giacomo Puccini

Giovedì 5 agosto ore 21.15

Biglietti da € 20 a € 55

Per acquisto biglietti 0584359322

Circa Redazione

Riprova

IL SISTEMA con Edoardo Sylos Labini – dal 21 settembre – Sala Umberto

RG PRODUZIONI presenta EDOARDO SYLOS LABINI ne IL SISTEMA Regia di EDOARDO SYLOS LABINI Sala Umberto …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com