Roberta Ragusa: cellulari marito sempre a Gello

Si infittisce il giallo in merito alla scomparsa di Roberta Ragusa, la donna allontanatasi da Gello di San Giuliano Terme (Pisa), nella notte tra il 13 e il 14 gennaio. Non si fermano le indagini  che, soprattutto negli ultimi giorni, hanno rilevato particolari interessanti. In particolare gli inquirenti hanno accertato che tutte le utenze telefoniche cellulari riconducibili alla famiglia Logli la notte della scomparsa di Roberta non si sono mosse da Gello. Anche i due telefonini ‘clandestini’ usati da Antonio Logli e dalla sua amante, nonché baby sitter dei figli e segretaria dell’autoscuola di famiglia, Sara Calzolaio, sono sempre rimasti nelle rispettive abitazioni. La conferma è arrivata dai tabulati telefonici e dalla tracciatura effettuata dagli inquirenti delle celle telefoniche agganciate dai telefonini durante quella notte. Dati che in qualche modo confermano la versione dei fatti raccontata dal marito, anche se i carabinieri continuano a cercare riscontri sui minimi dettagli e scavare nella vita dei familiari di Roberta per cercare di trovare la soluzione di un giallo tuttora inestricabile.

Circa redazione

Riprova

Droga tra Belgio-Italia, sequestro 14 kg cocaina e 2 arresti

A Rimini e Pesaro arrestati dai carabinieri due persone che trasportavano droga dal Belgio all’Italia, …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com