Rifiuti a Roma, bocciato il bilancio Ama

Nuovi scontri nella giunta Raggi. Pinuccia Montanari,assessore all’Ambiente del Comune di Roma si è dimessa dopo la bocciatura del bilancio 2017 dell’Ama. La Montanari, in carica dal metà dicembre del 2016, ha votato contro il parere della giunta. E’ la seconda titolare dell’Ambiente a lasciare l’incarico dopo Paola Muraro.

La giunta capitolina aveva approvato la delibera con cui dà mandato al suo rappresentante nell’assemblea dei soci di esprimersi contro il bilancio 2017 di Ama così come proposto dal Cda dell’azienda partecipata dei rifiuti.

La giunta M5s ha chiesto di modificare il  documento contabile approvato dall’azienda il 6 dicembre scorso, dopo le tensioni sull’istituzione di un fondo rischi ad hoc per i 18 milioni di crediti cimiteriali relativi al periodo 2008/16.

Durante l’accceso confronto in giunta è intervenuta la sindaca Virginia Raggi lamentandosi  dei disservizi nella raccolta: “Sono stufa. Sono dalla parte dei cittadini che hanno perfettamente ragione. È il momento di fare pulizia nel bilancio di Ama e soprattutto nelle strade. Su questo non accetto alcun compromesso. E non si torna indietro”.  “Ritengo di fatto del tutto ingiustificata la bocciatura del bilancio che getta un’azienda che dà lavoro a oltre 11.000 romani in una situazione di precarietà che prelude a procedure fallimentari”. lo ha dichiarato Pinuccia Montanari, che ha presentato le sue dimissioni. “Do la solidarietà ai lavoratori dell’azienda e a tutti quelli che si sono sforzati sino ad ora per costruire e non per distruggere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com