epa08998120 Belsat journalists Katerina Bakhvalova (Andreeva) (R) shows the victory sign standing next to Daria Chultsova (L) inside a cage before the start of a trial in Minsk, Belarus, 09 February 2021. Both journalists were detained in November 2020, when they were reporting on anti-government protests. They face up to three years in prison on charges of organizing and preparing actions that grossly violate public order. EPA/STRINGER

Reporter bielorusse sotto processo per proteste anti-regime

Si è aperto oggi a Minsk il processo che vede le giovani giornaliste bielorusse Katerina Bakhvalova e Daria Chultsova accusate di organizzare proteste contro il regime di Aleksandr Lukashenko: imputazioni che le due reporter hanno respinto davanti alla corte e che il Comitato per la protezione dei giornalisti e l’ambasciata americana hanno definito “assurde” e “ingiuriose”.
Bakhvalova e Chultsova, 27 e 23 anni, lavorano per la tv Belsat, con base in Polonia

Sono state arrestate il 15 novembre mentre coprivano una manifestazione antigovernativa in memoria di un dimostrante ucciso. Dopo sette giorni in cella con l’accusa di “partecipazione a una manifestazione non autorizzata”, le due giovani reporter sono state incriminate per “organizzazione e preparazione di proteste che violano palesemente l’ordine pubblico”: un reato punibile con la reclusione fino a tre anni.
Le giornaliste – che in aula hanno formato una “V” di vittoria con le dita – sono state accusate dal pm di “attrarre persone” alle manifestazioni di massa attraverso le loro trasmissioni.

Circa redazione

Riprova

Gaza: sale a 119 il bilancio delle vittime degli attacchi israeliani

Il bilancio delle vittime dall’inizio delle recenti ostilita’ in Israele e a Gaza e’ salito a 119, …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com