Renzi contro il Cav: “Per Berlusconi partita finita, è game over”

Che tra i due non corresse buon sangue, era noto da tempo.  Ma ora Renzi fa sul serio e ospite di ‘Porta a Porta’, rivolge l’ennesima frecciatina al Cavaliere. “In qualsiasi Paese al mondo Berlusconi sarebbe andato a casa sua da solo senza aspettare alcuna decadenza. Quando una persona viene condannata con sentenza passata in giudicato, la partita è finita, è game over. Così accade in qualsiasi Paese del mondo”.

Nonostante l’affondo, Renzi si dice però certo che Berlusconi non sarà causa della crisi di governo “per un migliaio di motivi. Io spero che la crisi di governo non ci sia. Per quale motivo dovrebbe andare in crisi? Questo governo ha appena cominciato…”. Ma, ribadisce Renzi, “si deve sbrigare a fare le cose. A chi interessa cosa fanno Quagliariello e Zanonato? Gli italiani vogliono sapere cosa fa di concreto questo esecutivo”.

E non risparmia neppure Letta.  “Una cosa è dire che serve la stabilità,altra cosa è l’immobilismo”. Certo, aggiunge, “su alcune cose il premier ha fatto dei primi passi, ma serve più coraggio. Il problema è il Paese. Il Pd nei primi mesi della vita dell’esecutivo è rimasto alla ruota del Pdl, ad esempio sull’Imu”. Insomma “io capisco che Letta si preoccupi della seggiola, ci mancherebbe…” ma “questa cosa del governo che deve durare è un tic andreottiano la mia domanda non è come ci arriva Letta al semestre europeo, ma come ci arrivano le nostre imprese”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com