Renzi al Colle

Il premier Matteo Renzi ha appena lasciato Palazzo Chigi per salire al Quirinale, dove incontrerà il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano.Matteo Renzi non ha trascorso il 25 aprile con le mani in mano per sbrogliare l’ingarbugliata matassa delle riforme, finite sotto diktat incrociati e venti della campagna elettorale. Su più fronti, i pontieri sono al lavoro: da un lato per ricucire con pazienza, spiegano ai vertici del Pd, l’intesa con Silvio Berlusconi, dall’altro per individuare piccole modifiche al testo base del governo sulla riforma del Senato, ferma restando l’architrave, che consentano di ricompattare il Pd ed isolare i pasdaran come Vannino Chiti. Anche se, spiegano fonti parlamentari, l’incontro di oggi tra il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e il premier rientra nella normale dialettica parlamentare, è vero che il destino delle riforme attraversa un momento delicatissimo. E, dopo aver visto Anna Finocchiaro, oggi il Capo dello Stato vuole capire come rilanciare il cammino al netto dei toni da campagna elettorale. Renzi, però, non mette in conto, almeno ufficialmente, una moratoria del capitolo riforme in campagna elettorale, uno slittamento che consentirebbe di riprendere in mano il dossier dopo le elezioni. Per questo, al netto delle oscillazioni di Forza Italia, il primo obiettivo del presidente del Consiglio è mettere in sicurezza il Senato delle Autonomie dentro il Pd.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com