Reggio Emilia, le usa violenza per anni, poi la accoltella davanti al figlio: arrestato 39enne

Femminicidio, soprusi, violenze. Temi all’ordine del giorno nelle cronache italiane, ma che spesso restano silenti, soffocate dall’omertà delle mura domestiche. Come accaduto ad una donna di Reggio Emilia, che da ben sette anni, continuava a subire ogni tipo di sopruso ed angheria dal marito geloso che non esitava neppure a prenderla a bastonate e a schiaffi arrivando persino a rinchiuderla in camera senza farla mangiare per punizione. Violenze all’ordine del giorno che la donna ha taciuto per anni, fino a quando, esausta, si è decisa a denunciare tutto ai Carabinieri. I fatti sono avvenuti in provincia di Reggio Emilia, dove i Carabinieri di Correggio e San Martino in Rio hanno arrestato l’uomo, un operaio di 39 anni. Le manette sono scattate in seguito all’ennesima lite, avvenuta davanti al figlio della coppia. Il marito ha usato violenza contro la moglie arrivando a colpirla con un’arma da taglio al braccio. L’operaio dovrà rispondere del reato di maltrattamenti in famiglia, aggravato dalle fattispecie previste dalla nuova legge sul femminicidio. La vittima é stata curata in ospedale dove i medici hanno pronunciato una prognosi di 7 giorni per la ferita riportata al braccio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com