Reggio Emilia: aiutò amico a violentare ex moglie, arrestato

Un piano escogitato nei minimi dettagli. Un episodio che risale a ben dieci anni fa e per il quale solo oggi vittima in questione avrà giustizia completa. E’ stato infatti arrestato dai Carabinieri di Guastalla l’uomo che nel 2003 aiutò un amico 55enne, già in carcere, a violentare l’ex moglie di quest’ultimo. In carcere è finito un 31enne residente in un Comune della bassa reggiana, accusato di essere complice della violenza sessuale. L’ uomo è stato condannato  a 3 anni dal Gip del Tribunale di Modena per i reati di sequestro di persona, rapina e violenza sessuale in concorso. Vittima dei fatti risalenti al 17 ottobre di 10 anni fa una donna di 40 anni che, uscita dal lavoro si era messa alla guida dell’auto diretta verso casa. Durante il tragitto il 31enne, che era nascosto all’interno della vettura, l’ha costretta a fermarsi in un luogo isolato dove è  stato raggiunto da un uomo che seppur travisato è stato identificato nell’ex marito della vittima. Costretta con la forza in macchina dopo essere stata rapinata del proprio orologio è  stata bendata, legata e violentata. Le indagini partirono dalla denuncia sporta dalla donna. Nel gennaio 2007 il Gip del Tribunale di Reggio Emilia ha condannato a oltre 4 anni di reclusione l’ex marito e a 3 anni il complice. Quindi il ricorso in Cassazione con la sentenza che a seguito del rigetto dell’appellante è  divenuta esecutiva con il provvedimento che, ieri mattina, è stato eseguito dai carabinieri reggiani che hanno condotto l’uomo in carcere per l’espiazione della pena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com