Referendum. Carnevale: “Quorum vicino per porcellum”

“Siamo vicini al traguardo, prima della fine del mese avremo ultimato tutti i controlli sulle firme depositate per il referendum in materia elettorale e, data la sovrabbondanza delle firme raccolte dai promotori, ritengo che sia quasi certo, senza essere soverchiamente ottimisti, che il numero sufficiente per andare alle urne ci sarà”. Lo ha detto all’ANSA Corrado Carnevale, presidente dell’Ufficio per il Referendum della Cassazione, annunciando che il 2 dicembre si terrà la riunione con i comitati referendari.

“Finiremo il lavoro di controllo sulle firme con 13 giorni di anticipo sul termine fissato dalla legge per il referendum perché stiamo tenendo un buon ritmo e tutto sta procedendo speditamente”, prosegue Carnevale. “Appena certificheremo la validità delle prime 515-520mila firme, ci fermeremo”. Il presidente  conferma che il numero delle firme è superiore al mezzo milione, come previsto dalla legge. Dopo la certificazione della validità delle firme, il percorso referendario si sposterà davanti alla Corte Costituzionale. In quella sede, come ipotizza anche Carnevale, potrebbero esserci degli ”scogli” sull’ammissibilità dei quesiti “ma non tocca alla Cassazione occuparsi di questo”, sottolinea.

Circa redazione

Riprova

BALNEARI. IANNONE (FdI): “DE LUCA DICHIARI STATO DI CALAMITÀ PER COLORO CHE HANNO PERSO TUTTO CON MAREGGIATE”

“Ci sono operatori balneari, in particolare del Cilento, che hanno perso tutto con la mareggiata …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com