Reddito di emergenza, pagamento di gennaio e possibile proroga

Sono tanti i pagamenti Inps in arrivo a gennaio 2021 tra pensioni, Reddito di cittadinanza, Naspi, bonus previsti dai vari decreti e Reddito di emergenza.

A proposito di quest’ultimo, nel mese di gennaio 2021 l’Inps provvederà al pagamento della quinta mensilità del sussidio che nonostante sia stato pensato come una misura temporanea, sta continuando ad essere utilizzato per sostenere i nuclei familiari in difficoltà. Ricordiamo che il valore del beneficio varia dai 400 agli 800 euro.

Rem, pagamento di gennaio 2021

Il pagamento del Reddito di emergenza avverrà intorno alla seconda metà del mese di gennaio 2021. L’Inps specifica che la quinta rata spetterà a chi ha presentato domanda entro la fine di novembre e ha già ricevuto la quarta mensilità nel mese di dicembre. Per chi ha già avuto i due accrediti automatici, fra novembre e dicembre, non sono previsti altri pagamenti.

Reddito di emergenza: quanto spetta

L’importo totale del Reddito di emergenza viene calcolato in base al numero dei componenti del nucleo richiedente, e va dagli 800 ai 1.600 euro, corrisposti in 2 quote di identico importo: dai 400 euro agli 800 euro per quota e per nucleo. La cifra è leggermente aumentata (a 840 euro) se nella famiglia è presente un componente disabile grave o non autosufficiente.

Reddito di emergenza : a chi spetta

Il Reddito di emergenza spetta a tutti i lavoratori che non sono coperti dagli ammortizzatori sociali e dagli attuali bonus previsti per far fronte all’emergenza Coronavirus.

I beneficiari quindi sono:

  • lavoratori precari:
  • lavoratori a chiamata;
  • lavoratori irregolari;
  • disoccupati con Naspi e Dis-coll scadute;
  • lavoratori intermittenti.

Rem, ci sarà la proroga?

Intanto si parla di una possibile proroga del Reddito di emergenza, che potrebbe arrivare con l’approvazione del decreto Ristori 5  entro gennaio. Il Ministro del Lavoro Nunzia Catalfo si è detta ottimista in proposito: “Metteremo altre risorse sul Reddito di cittadinanza, tra 800 milioni e 1 miliardo. Le domande sono salite del 25% con la pandemia”.
Quanto al Reddito di emergenza, è “stato richiesto da 700mila persone per 4 mensilità, se occorre lo ripristineremo”.

Circa Redazione

Riprova

De Lise (commercialisti) a Draghi: riforme urgenti per un’Italia competitiva

Il presidente dell’Ungdcec scrive al premier: siamo pronti a fare la nostra parte “Riforma tributaria, …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com