Ragusa. Estorsione aggravata, due arresti

I carabinieri del Comando Provinciale di Ragusa hanno fatto luce su un episodio estorsivo a danno di un imprenditore, dietro il quale potrebbe nascondersi un vero e proprio racket del ‘pizzo’ a Scicli, nel ragusani. Al momento i militari, su ordine della Dda di Catania, hanno arrestato un operatore ecologico incensurato e un sorvegliato speciale, accusati di estorsione aggravata dall’aver agito con modalità tipiche del metodo mafioso. I due, infatti, dopo averlo schiaffeggiato, si sono fatti consegnare dall’imprenditore la sua Audi. Il giorno seguente gli estorsori avrebbero chiesto addirittura la copia della carta di circolazione, dovendo stipulare il contratto assicurativo. Nel corso dell’operazione i militari hanno recuperato l’auto e sequestrato una Porsche e una Bmw su cui sono in corso accertamenti per verificare se appartenenti ad altre vittime dei due arrestati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com