Ragazza stuprata e uccisa in Sudafrica: si era fermata per aiutare un amico

Un brutto episodio in Sudafrica. Una ragazza di 21 anni è stata uccisa da un gruppo di ragazzi dopo essere stata stuprata. La vicenda è avvenuta nell’hinterland di Città del Capo, quando la vittima si era fermata per aiutare un suo amico preso di mira da una gang. Questo gesto di solidarietà è costata la vita alla giovane. Secondo quanto raccontato dal ragazzo, la banda ha sequestrato i due amici e li ha portati in un posto isolato. Qui è stato prima aggredito l’amico e poi i quattro aggressori hanno stuprato e ucciso con una pietra la vittima.

 Le indagini si sono concluse quasi subito. La polizia locale ha fermato quattro uomini tra i 27 e i 33 anni che nei prossimi giorni dovranno rispondere alle accuse di omicidio, rapimento, rapina e stupro. La testimonianza del ragazzo aggredito è stata fondamentale per fermare gli aggressori: ‘Ero uscito con gli amici’,  ha dichiarato il giovane,  ‘e stavo usando lo skateboard per tornare a casa, ma quando Hannah mi ha visto, ha insistito per darmi un passaggio per evitare che quella banda potesse derubarmi’. Una brutta vicenda che ha visto la morte di una giovane ragazza uccisa brutalmente con un colpo in testa dopo essere stata stuprata. Il numero delle vittime poteva essere di due ma l’amico della 21enne è riuscito a salvarsi fingendosi morto. Solamente per questo motivo i quattro ragazzi non hanno inferto il colpo di grazia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com