Racket della pubblicità: 15 arresti a Casal di Principe

I figli di Sandokan dietro il racket della pubblicità. E’ quanto emerge dall’operazione dei carabinieri di Casal di Principe, coordinati dalla procura distrettuale antimafia di Napoli, che da questa mattina stanno eseguendo ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di 15 persone tutti affiliati e fiancheggiatori del clan camorrista ‘dei casalesi’ appartenenti alla fazione facente capo a Francesco Schiavone, detto ‘Sandokan’. Tra di essi anche due figli del super boss. Per tutti l’accusa è di associazione di tipo mafioso ed estorsione aggravata dal metodo mafioso. L’organizzazione criminale, a capo della quale ci sono i due figli di Sandokan e composta da ragazzi per lo più ventenni, che muovono i primi passi nel mondo della è accusata di avere imposto ai commercianti di Casal di Principe e dei comuni limitrofi la sottoscrizione di contratti di acquisto di materiale pubblicitario, quali calendari, penne portachiavi ed altro, in occasione delle festività natalizie del 2011, il cosiddetto “racket della pubblicità”.

Circa admin

Riprova

Pedopornografia: maxi operazione Procura di Napoli, perquisite 26 persone

Su delega della Procura della Repubblica di Napoli e nel rispetto della presunzione di non …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com