R0, il punto regione per regione sull’indice di contagiosità

Con l’inizio della fase 2 gli occhi degli esperti sono puntati sul famoso R0 (o Rt, come sarebbe più corretto chiamarlo), ossia l’indice di contagiosità. Sarà quello a stabilire se, come, quando riaprire o addirittura se tornare a chiudere.

L I dati certificati che abbiamo a disposizione sono quelli forniti dall’Istituto Superiore di Sanità. Nelle stime del 22 maggio, l’unica regione con un Rt sopra la soglia dell’1 è la Valle d’Aosta. Nelle restanti Regioni la situazione è considerata poco preoccupante alla luce di una circolazione limitata del Covid-19 che al momento non sembra destare particolari preoccupazioni.

Abruzzo 0,86

Basilicata 0,63

Calabria 0,17

Campania 0,45

Emilia Romagna 0,46

Friuli Venezia Giulia 0,63

Lazio 0,71

Liguria 0,52

Lombardia 0,51

Marche 0,48

Molise 0,51

Piemonte 0,39

Bolzano (provincia autonoma) 0,45

Trento (provincia autonoma) 0,77

Puglia 0,56

Sardegna 0,27

Sicilia 0,69

Toscana 0,59

Umbria 0,53

Valle d’Aosta 1,06

Veneto 0,56

I dati sono quelli forniti dall’Iss. Questi dati assumono un valore significativo se non addirittura discriminante quando saranno evidenti gli effetti della fase 2 e dell’allentamento delle misure restrittive.

 Per avere un’idea del coronavirus in Italia il Dipartimento della Protezione Civile ha messo a disposizione della popolazione una mappa analitica con i dati rilevanti. Il numero complessivo dei contagi, la diffusione sul territorio nazionale con un’analisi dettagliata per le Regioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com