R. Calabria. Omicidio elettrauto Pioli, fermata Rosina Napoli

Proseguono le indagini dei carabinieri sull’omicidio di Fabrizio Pioli, l’elettrauto 38enne scomparso il 23 febbraio scorso a Melicucco e da quanto riferiscono i militari, sarebbe stato ucciso ed il suo cadavere fatto sparire. I carabinieri hanno fermato Rosina Napoli, di 50 anni, moglie del latitante Antonio Napoli e madre di Domenico, ritenuti responsabili dell’omicidio. La donna è stata rintracciata nella sua abitazione dove, secondo l’accusa, fu deciso l’omicidio della vittima. Nei confronti di Rosina Napoli la Procura della Repubblica di Palmi ha emesso un decreto di fermo per i reati di omicidio, detenzione e porto di armi e occultamento di cadavere, commessi in concorso con il marito Antonio Napoli, con il figlio Domenico e con il nipote Francesco. Per il delitto dell’elettrauto sono stati già arrestati Domenico Napoli, di 22 anni, fratello della donna con la quale l’elettrauto avrebbe avuto una relazione che sarebbe all’origine dell’omicidio, e Francesco Napoli, nipote di Antonio che è latitante. Le indagini hanno registrato una svolta dopo le rivelazioni fatte ai magistrati della Procura di Palmi, da Simona Napoli, che adesso vive in una località protetta.

Circa admin

Riprova

Pedopornografia: maxi operazione Procura di Napoli, perquisite 26 persone

Su delega della Procura della Repubblica di Napoli e nel rispetto della presunzione di non …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com