Quirinale e Confesercenti

Confesercenti: “Le elezioni del Presidente della Repubblica arrivano in un momento estremamente delicato per la nostra economia: la quarta ondata ha minato il recupero, generando incertezza per imprese e famiglie, e l’instabilità politica potrebbe costarci 0,2 punti di Pil”.

Mentre si fatica a trovare il compromesso in Parlamento, però, il PIL traballa. Nello specifico, come denunciato da Confesercenti, “a pesare sarebbe il rallentamento dell’attuazione del PNRR e del programma di riforme a esso collegato, che frenerebbe anche il percorso di risalita della propensione al consumo. Uno stop che, per fortuna, sembrerebbe essere ancora lontano. Ma che nell’eventualità metterebbe a rischio nel trimestre altri 2 miliardi di spesa potenziale, con una perdita di Pil pari allo 0,2% e minori investimenti da parte delle imprese per 1,1 miliardi“. Questi i soldi che rischiamo di perdere.

Circa Redazione

Riprova

PAT – Assicurazione, il rimborso dei costi esteso alle associazioni di promozione sociale

Il rimborso degli oneri assicurativi viene esteso ai soci volontari anche delle associazioni di promozione …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com