Quirinale e Battelli: ‘Evitare scossoni, Draghi rimanga a Chigi’

”Ogni scossone sarebbe un danno per l’Italia, ecco perché Mario Draghi deve restare a Palazzo Chigi. La sua presenza è fondamentale per portare a termine il Pnrr e rilanciare il Paese”. Così il Presidente della Commissione per le Politiche dell’Ue alla Camera Sergio Battelli in un colloquio con ‘Il Corriere della Sera’.

Quanto al M5S Battelli dice che dovrebbe muoversi “all’interno di un fronte progressista in Italia ma anche in Europa, dove dobbiamo uscire dall’isolamento” perché “ci siamo schiacciati sotto al Pd, ma dobbiamo essere motore dell’alleanza e non ruota di scorta. Dobbiamo poi rilanciare il nostro programma che punta alla transizione ecologica e per farlo é inutile cercare il dialogo con la Lega o con le forze del centrodestra che hanno una visione completamente differente dalla nostra “. Rilanciare senza abbandonare:” Credo che Beppe Grillo possa dare un contributo importante, è una risorsa che nessuno può pensare di mettere all’angolo, dobbiamo valorizzare il suo prezioso apporto”.

Sul Toto-Quirinale Battelli dice: “parlarne ora è prematuro però Conte ascolti i parlamentari, non pretenda di decidere da solo chi sostenere, perché a votare poi sono comunque i parlamentari”. Quanto alla scelta del capigruppo al Senato: “Era necessaria una sintesi politica e Conte ha fatto bene, ha ascoltato i parlamentari e l’elezione di Mariolina Castelleone dimostra la nostra democrazia interna”.

Circa Redazione

Riprova

Elezioni e presidenzialismo

Si torna a parlare di presidenzialismo. Una delle coalizioni lo presenta tra i primi punti …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com