Quanto tempo sopravvive il Coronavirus sul nostro smartphone?

Che gli smartphone siano fra gli oggetti meno igienici in assoluto non è una novità. Purtroppo spesso tendiamo a ignorarlo, ma la disinvoltura con cui abitualmente li appoggiamo, per esempio, su un tavolo o una scrivania per poi portarli al viso è l’incubo di qualsiasi amante dell’igiene. In questo periodo però dobbiamo stare particolarmente attenti, perché il Coronavirus può sopravvivere anche sullo smartphone. Anche per alcuni giorni.

Le fonti più autorevoli, compresa l’Organizzazione Mondiale per la Sanità, concordano nel dire che è possibile contagiarsi con il Covid-19 dopo aver toccato una superficie infetta, se ci portiamo le mani verso il naso, la bocca o gli occhi.

Per quanto sappiamo al momento, i virus già noti della stessa “famiglia” del Coronavirus sopravvivono sul vetro per 96 ore (quattro giorni)e sulle superfici di metallo e plastica per 72 ore (tre giorni). Secondo gli studi effettuati negli Stati Uniti i tempi di sopravvivenza dell’attuale Coronavirus, il Covid-19, sarebbero gli stessi. Questo significa che, se per caso il nostro smartphone fosse contaminato, rimane contagioso per tre giorni nella migliore delle ipotesi. Cosa possiamo fare per evitare di contaminarci attraverso il telefono? La prima precauzione è quella più ovvia: se possiamo, evitiamo di usare lo smartphone in pubblico, per esempio mentre siamo a fare la spesa o in farmacia, oppure al lavoro. Se dobbiamo usarlo per forza, sarebbe meglio limitarci alle chiamate e farle attraverso cuffie o auricolari da riporre con cura, in modo da non portare il telefono accanto al viso. Ricordiamoci inoltre che guanti e mascherine servono a poco, se non osserviamo la regola di non portarci le mani al volto.

 Inoltre, disinfettare il nostro smartphone appena rientriamo a casa dovrebbe diventare un’abitudine da mettere in pratica ogni volta che usciamo di casa, almeno fino a quando l’emergenza Coronavirus sarà passata. Con una buona pulizia, fatta con i prodotti giusti, ridurremo praticamente a zero il rischio di infettarci attraverso il telefono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com