Qualificazioni Mondiali, Italia-Albania 2-0

 Italia-Albania 2-0. Il ct Ventura sperava in bottino più sostanzioso, anche in vista della sfida di settembre contro la Spagna, sempre più prima dopo il 4-1 a Israele di questa sera. Gli azzurri partono bene, ma poi rallentano: l’Albania di De Biasi non sta a guardare. Proprio gli ospiti al primo minuto con Cikalleshi spaventano Buffon. Ma è l’Italia a segnare, al 12′ pt De Rossi porta in vantaggio i suoi con un calcio di rigore. Basha aveva steso in area Belotti, lanciato a rete, e il romanista dal dischetto non si è fatto pregare. I tifosi albanesi avevano cominciato a lanciare fumogeni già al momento del penalty, facendolo slittare. Si va al riposo con gli azzurri che hanno provato a far gioco, ma che hanno anche rischiato di subire qualche contropiede.

Nella ripresa al 13′ st gara sospesa per il lancio ripetuto di petardi in campo e l’accensione di fumogeni sempre da parte dei tifosi albanesi. Il capitano dell’Albania, Anzi Agolli, è dovuto andare sotto il settore dello stadio Barbera dove sono i tifosi dell’Albania chiedendo loro di sospendere il lancio, con lui c’era anche il ct italiano della nazionale albanese, De Biasi. Dopo otto minuti di sospensione l’arbitro Vincic, sloveno, fa riprendere la gara. Al 26′ st Ciro Immobile segna di testa e sigilla il definitivo risultato di 2-0.

Con i rispettivi successi Spagna e Italia salgono a quota 13, in vetta al gruppo G di qualificazione ai Mondiali 2018. Prosegue così il testa a testa per il primo posto. Tutte e due le nazionali hanno un solo pareggio: lo scontro diretto a Torino, finito 1-1. Ma le furie rosse al momento sono avanti per differenza reti: dopo il 4-1 su Israele, sono 19 i gol fatti e solo 2 quelli subiti, per un +17. L’Italia, col risultato di questa sera, è invece a 13 gol fatti e 4 subiti, per un +9. La prima si qualifica direttamente, la seconda va allo spareggio.

Classifica del Girone G di qualificazione ai Mondiali 2018: Spagna e Italia 13 punti, Israele 9, Albania 6, Macedonia 3, Liechtenstein 0.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com