Putin, modifiche ma no nuova costituzione

La Russia “non ha bisogno” di una nuova costituzione, poiché il suo potenziale “è ancora attuale”, ma è possibile procedere ad alcune modifiche per “bilanciare” meglio i poteri dello Stato. Lo ha detto Vladimir Putin alle camere riunite. Tra le modifiche suggerite, il vincolo per il presidente “a non più di due mandati”, il divieto per gli alti funzionari ad avere “altri passaporti” oltre a quello russo, e il potere al Parlamento di nominare il premier e i ministri. Il tutto dovrà essere poi essere sottoposto a referendum.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com