Processo Ruby: accolto il ricorso udienza il 4 marzo

E’ stata fissata per il prossimo 4 marzo l’udienza per il processo sul caso Ruby a carico di Silvio Berlusconi. I giudici hanno accolto la richiesta di rinvio per legittimo impedimento avanzata dalla difesa dell’ex premier, Silvio Berlusconi, aggiornando l’udienza a marzo. La difesa, come anticipato, ha chiesto di rimandare l’udienza di oggi per via di impegni televisivi legati alla campagna elettorale del suo assistito. Il tribunale ha confermato l’ordinanza della scorsa udienza. Il procuratore aggiunto di Milano Ilda Boccassini, stamattina in aula, prendendo atto del rinvio ‘obbligato’ al processo Ruby per un legittimo impedimento di Silvio Berlusconi, ha spiegato al collegio di conoscere la ‘strategia’ dilatoria dell’ex premier e lo ha invitato a “pronunciare sentenza” in tempi rapidi e quindi, alla ripresa del dibattimento, di fissare udienze “anche durante altri giorni della settimana”. I giudici hanno così fissato udienze il 4, l’8, il 14 e il 18 marzo. Ilda Boccassini, nell’invitare i giudici a ritoccare il calendario, ha sottolineato che ”gli impegni indicati per stamani e in serata e’ ovvio che sono identici a quelli per i quali questo collegio ha gia’ precisato che si tratta di legittimo impedimento”. Pero’ il pm ha anche voluto fare una richiesta in quanto ha affermato di conoscere la ”strategia dell’imputato” che e’ quella ”di non essere presente” e di chiedere in sostanza i rinvii del dibattimento per dilatarne i tempi. Il 4 marzo, è il giorno in cui sarà’ ascoltato l’ultimo testimone e cioè  il pm minorile Annamaria Fiorillo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com