Prescrizione e opposizione: ‘Parlamento insultato, annuncio prima su Fb’

‘Il Presidente Fico dovrebbe intervenire e difendere il Parlamento. È intollerabile che dopo giorni e giorni di attesa che i due partiti della maggioranza trovassero la quadra sul nodo della riforma della prescrizione da inserire nel ddl anticorruzione, adesso il ministro Bonafede annunci in una diretta Facebook e non alla Camera dei deputati il raggiungimento dell’accordo’, afferma in una nota Lorena Milanato, deputata di Forza Italia e componente della Commissione Affari costituzionali di Montecitorio.

Il social network di Mark Zuckerberg, prosegue Milanato,  non rappresenta nessuno e alcunché, solo il Parlamento è la sede più idonea, almeno in prima istanza, per annunciare ciò che il governo intende fare su temi così delicati come la giustizia. Bonafede, ancora una volta, sta tradendo il suo mandato infischiandosene del Parlamento. L’ennesimo insulto. Per una buona volta Fico stigmatizzi questi atteggiamenti e difenda la funzione dell’organo istituzionale che presiede. Anche perché quello del ministro non è un atteggiamento isolato.La maggioranza nelle Commissioni Giustizia e Affari costituzionali sta calpestando i regolamenti, compiendo delle forzature intollerabili. Non è in questo modo che si legifera.

‘La maggioranza ha bloccato per giorni il Parlamento per un nodo politico in merito al ddl anticorruzione. Il ministro della Giustizia si è sempre sottratto al confronto ed ha disertato ripetutamente ed in modo insultante le Commissioni di Montecitorio. Un vero e proprio sfregio alle istituzioni. Adesso Bonafede annuncia su Facebook un incredibile accordo con i suoi alleati di governo. Assurdo e inaccettabile. La Lega è complice di questo scempio’,   afferma in una nota Jole Santelli, deputata di Forza Italia e membro della Commissione Affari costituzionali di Montecitorio.

‘Fratelli d’Italia che vuole una riforma integrale del processo penale per evitare che si arrivi a processi lunghi 7-10 anni, ha ritenuto di dover informare i commissari della follia che stava avvenendo e in ossequio a quella trasparenza tanto invocata dai parlamentari Cinquestelle, ha trasmesso in commissione la diretta Facebook del ministro Bonafede che invece di venire a riferire ha utilizzato il social network per informare della decisione presa in materia di prescrizione. In questi giorni siamo stati ostaggio di una maggioranza incapace di trovare una sintesi su un argomento così importante così come l’excusatio non petita del presidente di Commissione Giustizia Sarti è la dimostrazione dell’incapacità con cui sono state gestite le riunioni della Commissione i cui lavori oggi sono stati avviati alle 8.30 proprio mentre era in corso un vertice di maggioranza’, interviene  il deputato di Fratelli d’Italia Carolina Varchi intervenendo in aula.

Il presidente della Camera Roberto Fico ha incontrando i capigruppo dei partiti di opposizione dopo l’ok all’ampliamento della materia di cui si occupa il ddl anticorruzione, all’esame delle commissioni Giustizia e Affari costituzionali.

Seguirà una conferenza stampa dei capigruppo, ma l’orario non è ancora fissato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com