Poste assume in tutta Italia diplomati e laureati: le posizioni aperte

Nuovo maxi piano di assunzioni per Poste Italiane. Poste si conferma per il terzo anno consecutivo Top Employer Italia. Il Gruppo, guidato dall’AD Matteo Del Fante, ha ottenuto nuovamente la certificazione per il 2022 dal Top Employers Institute, l’ente certificatore internazionale attivo nella valutazione delle aziende che si distinguono nel mondo per la capacità di garantire ai dipendenti le migliori condizioni di lavoro.

L’analisi del Top Employers Institute si concentra su aree come la qualità delle politiche per le risorse umane, la qualità dell’ambiente di lavoro, la formazione del personale, la capacità di attrazione dei talenti, l’attenzione alle esigenze familiari e sociali dei dipendenti e, infine, le politiche di cura delle diversità e capacità di inclusione.

Il certificato di Top Employer riconosce inoltre a Poste Italiane, che di fatto è il primo datore di lavoro del Paese, il merito di aver continuato a investire creando nuova occupazione qualificata e giovanile, anche in una fase resa molto difficile dall’emergenza pandemica e dai suoi pesanti riflessi sullo sviluppo economico e il mercato del lavoro.

Attualmente sono 5 le macro-aree per le posizioni aperte in Poste:

  • giovani laureati per il ruolo di consulenti finanziari
  • laureati per la Funzione Digital, Technology e Operations
  • Energy in Action
  • figure di Front End
  • portalettere.

Vediamole nel dettaglio.

Giovani laureati per il ruolo di consulenti finanziari

Poste sta cercando in tutta Italia laureati giovani e motivati ad intraprendere un percorso di crescita professionale accompagnato da un percorso di formazione che permetterà di diventare consulente finanziario.

Se interessati, potete inserire la vostra candidatura e, in relazione alle specifiche esigenze aziendali, potrete essere contattati per partecipare ad un Virtual Recruiting Day, evento on line di presentazione dell’azienda. L’iter selettivo inizierà nei giorni a seguire l’evento e, in caso di superamento dell’intero processo, potrete essere assunti con un iniziale contratto di apprendistato professionalizzante e coinvolti in percorsi di affiancamento e formazione.

Il candidato ideale è laureato, con ottime capacità di comunicazione e di relazione e un’ottima conoscenza del pacchetto Office, con il quale pianifica ed organizza efficacemente le sue attività.

Potete candidarvi qui.

Laureati per la Funzione Digital, Technology e Operations

Poste Italiane, oltre ad essere il più grande gruppo italiano con oltre 125mila dipendenti, è anche un propulsore di innovazione e un acceleratore di business. Obiettivo è offrire agli oltre 35 milioni di clienti una gamma di prodotti e servizi del settore finanziario, assicurativo, pagamenti, telefonia e logistico che sia sempre più ampia e dal contenuto altamente innovativo.

È per questo che il Gruppo ha deciso di rafforzare e arricchire il cuore tecnologico attraverso l’inserimento di laureati interessati allo sviluppo e all’innovazione.

Per questi ruoli Poste sta cercando laureati in Ingegneria, Informatica, Matematica, Economia, Statistica, Fisica, Computer e Data Science, Industrial Design, User Experience Design, Digital Marketing che abbiano maturato non oltre 3 anni di esperienza in ambito tecnologico e digitale, curiosi e appassionati del mondo IT e dell’Innovazione.

Viene offerto un contratto a tempo indeterminato e un piano di crescita strutturato all’interno della funzione Digital, Technology & Operation (DTO): formazione, job shadowing, tutoring, performance management, ecc., dopo i quali sarete inseriti in team eterogenei e dinamici.

Energy in action

Poste Italiane mira anche a diventare un nuovo player nel mondo dell’energia. Nell’ambito del piano strategico “2024 Sustain & Innovate”, Poste ha ampliato le proprie prospettive di investimento, aprendosi a nuovi settori e adottando un approccio energy-fintech innovativo, sostenibile, digitale e focalizzato sui clienti, al contempo valorizzando naturalmente anche la presenza capillare degli uffici postali sul territorio.

È per questo che ha deciso di rafforzare la neocostituita struttura Energia di Postepay S.p.A., attraverso l’inserimento di laureati interessati a specializzarsi nella transizione energetica ed ecologica.

Per questo ruolo si cercano neolaureati da meno di 12 mesi in Ingegneria Energetica, Ambientale ed Elettrica, Ingegneria Gestionale, Economia, Matematica e Statistica che siano curiosi e creativi, interessati alle tematiche ambientali e di sostenibilità.

Si offre uno stage della durata di 6 mesi, che favorirà lo sviluppo di competenze in linea con il processo evolutivo di Postepay, con l’obiettivo di lanciare il nuovo servizio in ambito energia e contribuire alla creazione di un’offerta integrata ai Clienti nell’ambito dei servizi Pagamenti, Telecomunicazioni ed Energia.

Figure di Front End

Nella sola Provincia di Bolzano (tra l’altro in Val Venosta, Val Pusteria, Val Passiria, Val Gardena, Burgraviato, Oltradige Bassa Atesina) Poste sta assumendo anche figure di front end da inserire presso i suoi uffici postali con iniziale contratto a tempo determinato e possibilità di conversione a tempo indeterminato.

Il front end presidia le attività di promozione e vendita di prodotti/servizi di competenza, assicurando l’espletamento delle relative procedure operative e amministrative nel rispetto degli standard di qualità e della normativa, fornendo informazioni alla clientela in ottica di fidelizzazione e sviluppo.

Si offre contratto di assunzione a tempo determinato. Requisiti:

  • diploma di scuola superiore
  • patentino di bilinguismo.

Portalettere

In numerose Province italiane poi nuovi portalettere. Ecco dove:

  • Veneto
  • Piemonte
  • Lombardia
  • Valle d Aosta
  • Friuli-Venezia Giulia
  • Trento, Trentino-Alto Adige
  • Umbria
  • Toscana
  • Liguria
  • Emilia-Romagna
  • Marche.

Si offre contratto a tempo determinato. Requisiti:

  • diploma di scuola media superiore;
  • patente di guida in corso di validità per la guida del motomezzo aziendale;
  • patentino del bilinguismo nel caso della Provincia di Bolzano.

Circa Redazione

Riprova

Moody’s rivede l’outlook dell’Italia da “stabile” a “negativo”

Arriva un altro segnale di pessimismo da Moody’s. L’agenzia americana venerdì ha comunicato la variazione …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com