Portici. Esplode bomba-carta davanti casa di Giuseppe Vollaro, figlio del boss Luigi

Che possa esser una sorta di avvertimento, la bomba carta fatta esplodere all’alba di questa mattina dinanzi all’abitazione del figlio del boss Luigi Vollaro, ancora non è stato appurato. La deflagrazione dell’esplosivo posizionato davanti al cancello di Giuseppe Vollaro, 45 anni, ha provocato la caduta del cancello stesso e alcuni danni agli infissi dello stabile, di Portici, nel napoletano. Luigi Vollaro detto ‘il califfo’, un tempo capo storico dell’omonimo clan attivo in città è oggi detenuto dopo essere stato condannato a due ergastoli. Sull’episodio indagano i carabinieri.

Circa Piera Toppi

Riprova

Morta dopo asportazione neo: santone e medico condannati Genova

Sono stati condannati a 3 anni a 4 mesi ciascuno il ‘santone’ del centro olistico …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com