Politiche 2013, i sondaggi: voto problematico in Lombardia, Campania e Sicilia

La campagna elettorale per il Senato secondo i sondaggi di questi giorni, (vedi foto dal programma Ballarò) risulta molto complessa e sarà probabilmente una battaglia all’ultimo voto. Gli esiti regione per regione (per assegnare correttamente in ciascuna il premio di maggioranza) dai diversi istituti offrono un quadro diversificato, ma comunque caratterizzato da una situazione di difficile governabilità. In realtà, per la gran parte delle regioni, l’esito è già noto o facilmente prevedibile: la maggioranza (e il relativo premio) andranno al centrosinistra. Ma le poche che sono ancora in bilico fanno parte di quelle più popolate, che, di conseguenza, assegnano un maggior numero di senatori. Decisivi per la formazione o meno di una maggioranza in Senato: in bilico Lombardia e Sicilia. Il quadro è aggravato dal fatto che sono molti  circa  42%, assai più che nelle altre regioni qui considerate – coloro che dichiarano di non volere indicare l’intenzione di voto, perché indecisi o tentati dall’astensione. Le scelte di costoro possono mutare il quadro politico della regione Lombarda. E non è senza significato il fatto che gli indecisi lombardi siano composti per la gran parte da ex elettori del centrodestra delusi. Anche in Campania potrebbe rivelarsi dei colpi di scena per il centrosinistra di Bersani che rischia ad oggi di avere una maggioranza risicata e quindi di conseguenza un’ingovernabilità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com