Politiche 2013: hanno vinto tutti

Senato non c’è maggiornaza e alla Camera  il Pd e Sel ce la fanno per un soffio.  Grillo il primo partito. Miracolosa la rimonta del Cavaliere che risale e doppia il Pd in Campania. E’ di Silvio Berlusconi  la dichiarazione: “Ora si rifletta sul voto. Inutili nuove elezioni”. Intanto da Berlino arriva la nota: “ in Italia serve governo stabile”. Avanti con le riforme di Monti. Il M5S è boom, Bersani avanti solo di tre seggi: c’è ingovernabilità. La situazione è davvero stagnante e infatti, Piazza Affari crolla: – il 5% l’ultimo dato dalla Borsa di Milano. Monti convoca Bankitalia. Dal Quirinale arrivano tensioni e paure per nuove politiche: “Priorità è avere un governo stabile”. Dal sede del Pd nostalgia rossa, la sinistra rimpiange Matteo Renzo: l’unico vincitore del centrosinistra. La sinistra fa mea culpa e chiede cosa sarebbe successo se avessero candidato il sindaco di Firenze. M5S primo partito a Montecitorio, Grillo: non faremo inciuci. Tengono Berlusconi e Lega Male Monti. Ingroia e Di Pietro restano sotto la soglia di sbarramento. Borse europee in netto calo, il differenziale Btp-Bund tocca quota 250. Italia ingovernabile, ma in Parlamento ritorna Scilipoti, Monti: il grande flop: non sarà decisico e ‘uccide Udc e Fli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com