Pistilli e la Farnesina

L’addio di Federica Mogherini alla Farnesina per ricoprire il ruolo di Lady Pesc porrà tra due mesi il problema della successione. Il Colle invita alla prudenza per non scuotere equilibri di governo nel semestre Ue. Ipotizzando una successione il vice ministro Lapo Pistilli sarebbe in pole ma spezzerebbe l’equilibrio l’equilibrio di parità di genere, metà uomini e metà donne nel governo. Debora Serracchiani ammette che il suo nome è circolato per il ruolo di ministro degli Esteri ma declina l’offerta: ”Io mi vedo attualmente nelle vesti di presidente della Regione Friuli Venezia Giulia e nelle vesti di vice-segretario del Pd. E sto bene cosi”’. L’altro nome possibile potrebbe essere quello di Marta Dassù ma, a conti fatti, è meno probabile. La partita potrebbe diventare più  complessa diventando un effettivo rimpasto di governo.   Renzi, nell’occasione, potrebbe regolare alcune questioni aperte,  ed Angelino Alfano  da ministro dell’Interno potrebbe trasferirsi alla Farnesina. Al Viminale potrebbe arrivare Graziano Delrio o, in alternativa, il viceministro con delega all’intelligence Marco Minniti. Renzi potrebbe anche ritenersi soddisfatto delle quote rosa con la nomina a Lady Pesc di Federica Mogherini e promuovere Pistilli.

Marco Novellino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com