Piazza Affari in volata dopo la manovra. Spread in forte calo

La Borsa di Milano ha premiato la manovra “salva-Italia” varata dal governo Monti registrando la migliore performance tra le piazze finanziarie del Vecchio Continente: l’indice Ftse Mib ha infatti guadagnato il 2,91% a 15.926 punti, mentre il Ftse All Share è avanzato del 2,74% a quota 16.659. Buone notizie dal fronte obbligazionario, dove lo spread Btp-Bund è calato a 375 punti base e il rendimento del bond decennale è sceso sotto il 6%, livello che non si vedeva dallo scorso 28 ottobre. E’ stata anche la giornata del summit franco-tedesco a Parigi. Il presidente francese, Nicolas Sarkozy, ha dichiarato che Francia e Germania vogliono un nuovo Trattato europeo e desiderano anticipare l’introduzione del meccanismo europeo di stabilità al 2012 dal 2013. Si tratta del primo round di una settimana decisiva per il futuro dell’euro che si concluderà con il Consiglio Ue in programma l’8 e il 9 dicembre. I mercati hanno snobbato l’indice Ism servizi Usa, attestatosi a novembre a 52 punti mentre gli analisti avevano indicato 53,9 punti.
Acquisti sostenuti sul comparto bancario all’indomani del varo da parte del CdM della manovra “salva Italia” da 24 miliardi di euro. La quarta manovra correttiva del 2011 prevede che il ministero dell’Economia sia autorizzato fino al 30 giugno 2012 a concedere la garanzia dello Stato sulle passività delle banche italiane (con scadenza da tre mesi fino a cinque anni) oppure dal 1 gennaio 2012 a sette anni per le obbligazioni bancarie garantite. E così a Piazza Affari sono scattati gli acquisti sugli istituti di credito: Banco Popolare ha guadagnato l’11,65%, Popolare di Milano il 7,28%, Unicredit il 5,42%, Intesa SanPaolo il 3,85%, Ubi Banca il 5,26% . Il Monte dei Paschi è volato con un +10,68% dopo aver raggiunto un accordo tombale con l’Agenzia delle Entrate, in base al quale pagherà 260 milioni di euro (più altri 30 milioni come interessi) per chiudere il contenzioso relativo ad alcune operazioni di finanza strutturata realizzate fra il 2002 e il 2007. La controversia ammontava intorno ai 900 milioni e l’acconto di circa il 30% “è in linea con quanto realizzato da altre banche”, ha commentato Equita nella nota odierna.

Dopo numerose sedute trascorse sotto pressione, Finmeccanica ha messo a segno un’ottima performance con un +9,80% ,Lottomatica ha guadagnato il 5,54% dopo che l’amministratore delegato, Marco Sala, ha indicato i target 2011 come ampiamente alla portata sottolineando la buona performance delle attività internazionali..Fiat Spa (+6,20%) non ha guardato al giudizio di JP Morgan riportato nell’Outlook 2012 della banca d´affari Usa raccolto da Finanza.com. Gli analisti di JP Morgan hanno infatti confermato il giudizio underweight (target price 4 euro) sul Lingotto “per la debole storia dei fondamentali (market share, esposizione geografica, ciclo produttivo, investimenti e leverage) e per una valutazione eccessiva”. Bene anche Fiat Industrial che ha mostrato un progresso del 3,15%.

Circa Piera Toppi

Riprova

Gas, migliaia di aziende senza contratto

Migliaia di aziende si preparano ad affrontare l’inverno senza un contratto di fornitura di gas. …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com