Persone con mascherine per proteggersi dal Coronavirus in piazza affari davanti all'ingresso della Borsa a Milano, 24 gennaio 2020.ANSA/Mourad Balti Touati

Piazza Affari: il crollo di Atlantia-Benetton (-8,29%) trascina giù Piazza Affari (-1,98)

Non riesce a fare prezzo Atlantia in Piazza Affari dopo l’intesa in Cdm raggiunta nella notte. Ammessa agli scambi, il titolo guadagna il 21% a 13,9 euro.

Nel comunicato del Cdm si legge che per l’ingresso di Cassa depositi e prestiti in Aspi, la proposta transattiva prevede un aumento di capitale per l’acquisizione del controllo da parte di Cdp e l’uscita di Aspi dal perimetro di Atlantia. “In alternativa Atlantia ha offerto la disponibilità a cedere direttamente l’intera partecipazione in Aspi, pari all’88%, a Cdp e a investitori istituzionali di suo gradimento”. Lo si legge nel comunicato stampa del Cdm.

Nella proposta transattiva sono previsto anche – secondo quanto si legge nel comunicato del Cdm – “misure compensative ad esclusivo carico di Aspi per il complessivo importo di 3,4 miliardi di euro” e “accettazione della disciplina tariffaria introdotta dall’ART (Autorità di regolazione dei trasporti, ndr) con una significativa moderazione della dinamica tariffaria” è uno degli altri punti.

Ai ministri Roberto Gualtieri, che ha portato sul tavolo del Cdm la proposta finale dell’azienda, e Paola De Micheli viene dato il mandato a definire gli altri aspetti dell’accordo. Sul tavolo il premier Giuseppe Conte fino all’ultimo tiene l’arma della revoca: “Se gli impegni assunti questa notte non vengono rispettati, sarà revoca”, spiega un ministro.

L’ultima trattativa tra il premier e i Benetton si consuma nella notte, nel corso di un Consiglio dei ministri infuocato che vede il capo del governo stretto tra sospetti interni alla maggioranza, l’irritazione di Iv e un M5S che assomiglia ogni giorno di più a un vulcano pronto a ribollire. In Cdm Gualtieri, che descrivono non contrario in principio alla revoca ma convinto di poter trovare una soluzione migliore, porta una nuova proposta di Aspi. Ma non basta, e parte così una lunga e durissima negoziazione, che porta l’azienda a inviare al governo quattro diverse lettere nel corso della notte per perfezionare una bozza di intesa.

Circa redazione

Riprova

Recovery: Mef, governance Pnrr in capo a ministero e ad amministrazioni competenti

La governance del Pnrr è in capo al Mef e alle Amministrazioni competenti Da società …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com