Pescara: esplode fabbrica fuochi d’artificio, un morto

Tragedia nel pescarese dove una persona è stata estratta morta dalle macerie della fabbrica di fuochi di artificio saltata in aria a Villa Cipressi di Città Sant’Angelo (Pescara). Un’anziana donna di 85 è invece, miracolosamente, illesa. Sei, invece i dispersi, che dovrebbero appartenere allo stesso nucleo familiare della vittima: fratelli e nipoti ‘Di Giacomo’ proprietari della fabbrica esplosa.
Tra i feriti in gravi condizioni c’è anche un Vigile del Fuoco, trasferito con l’elisoccorso all’ospedale civile di Pescara. Il vigile, secondo le prime informazioni, è stato investito dalle macerie di una seconda esplosione della fabbrica. Il Vigile era con la camionetta a 20 metri dal fabbricato. Secondo una prima ricostruzione ha riportato fratture e un trauma grave all’ addome.
Nulla si sa dei tre feriti gravi comunicati dalla Questura. Intorno alla zona transennata vi sono numerosi parenti disperati, in attesa di sapere l’identità del morto e qualcosa in più dei dispersi.
In zona stanno operando un centinaio di uomini con mezzi aerei e terrestri. In alcune zone limitrofe la fabbrica di fuochi d’artificio ci sono ancora fuoco e fiamme su cui stanno lavorando i Vigili del Fuoco. A Villa Cipressi sono arrivati i vertici provinciali delle forze dell’ordine con a capo del questore di Pescara Paolo Passamonti.
Mezza collina è rasa al suolo, pezzi di cemento, mattoni, tegole sparse nel raggio di almeno un chilometro, campi, sterpaglie e perfino olivi in fiamme. È lo spettacolo tremendo che accoglie il cronista. I Vigili del Fuoco sono ancora al lavoro per spegnere le fiamme.
Secondo alcune testimonianze, l’esplosione sarebbe stata udita a diversi chilometri di distanza, con il successivo incendio di terreni circostanti. Sul posto stanno convergendo uomini e mezzi dei Vigili del Fuoco, del 118 e dei Carabinieri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com