Perché i sampietrini si chiamano così

Chiunque sia stato a Roma, sa che col termine ‘sampietrini’ si intende il lastricato tipico del centro storico della capitale. Ma sapete perché si chiamano così? Il nome sampietrino o  sanpietrino (detto anche selcio)  deriva dal luogo in cui  questo piccolo blocco di selce, estratto dalle cave poste ai piedi dei Colli Albani e dalle zone vulcaniche del Viterbese, è stato utilizzato per la prima volta, che è per l’appunto piazza San Pietro.

Inventati nel Cinquecento, per agevolare il passo delle carrozze, i sampietrini rappresentano ormai un tratto distintivo di Roma. Tuttavia, non tutti i cittadini li amano, e c’è chi vorrebbe sostituirli con l’asfalto, tanto che nel 2014 il Campidoglio aveva progettato di sostituire la storica pavimentazione della capitale con un manto stradale dalla manutenzione meno costosa e più sicuro per auto, motorini e bus. Un’idea che però ha fatto storcere il naso a molti cittadini. In passato, qualcuno avrebbe anche proposto di venderli ai turisti: sembrerebbe infatti che i sampietrini siano molto amati soprattutto dai cinesi.

Circa Redazione

Riprova

L’eredità di Maradona

La vita sentimentale di Diego Amando Maradona  è stata particolarmente vivace: è stato sposato con …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com