‘Pensieri fumati’, ultima produzione letteraria della giornalista Simona Mazza

Maschere

‘Maschere’ si apre con l’immagine di ‘L’uomo con maschere’ di  Raphael Chanterou.  Qui l’artista ha saputo esprimere e dar volto alla psiche moderna: fa letteralmente fumare anche le maschere, che sono facce occhialute, impudiche, che fanno linguaccia all’osservatore. ‘ Un giorno inventeranno delle maschere da indossare sul viso come una seconda pelle. Ognuno potrà scegliere i connotati che preferisce. Quando devi fare qualcosa che ti fa veramente schifo, indossa una delle tante maschere del tuo Io e recita la parte fino in fondo. L’abito ha un fine’, osserva Simona Marra in un pirandelliano ‘Uno, nessuno e centomila’.

Potere e boicottaggio

Potere e boicottaggio mostra ‘L’eclisse di sole’ dell’artista tedesco George Grosz e rappresenta  una denuncia al potere di sempre. Il dipinto rappresenta il duro atto d’accusa di Grosz nei confronti della realtà politica ed economica della Germania  durante la Repubblica di Weimar, in particolare degli interessi economici che dominavano il nuovo regime. Al tavolo ci sono  quattro uomini, politici o finanzieri, senza testa, in abiti formali. Essi rappresentano la classe politica, cieca ai problemi della Germania, affarista e corrotta, nonché priva di reale autonomia perché serva del potere militare, rappresentato da Paul von Hindeburg.  L’attenzione di Hindenburg è rivolta altrove, al di là della sua spada insanguinata e della croce funeraria, davanti a lui a tavola, come residuo del ruolo che ebbe nella prima guerra mondiale, e di tutte le vite perse allora.

‘Il potere è bello quando è un gioco di alleanza e complicità con il divino. Quando cerchi di imitarlo, ma sai di esserne solo il riflesso. In questo caso il desiderio di potere è volontà di perfezionamento. Quando diventa una sfida contro il Dio, il potere è un giocattolo crudele che ti illude, ti porta vicino alla fonte ma poi ti fa crollare giù senza pietà… Tenetevi il potere! Non voglio essere l’oggetto di consumo di nessuno. Dalla vetta della montagna vi vedo così piccoli. Il potere andrebbe usato non contro gli altri ma a beneficio degli altri. Se Dio ti ha dato più potere degli altri, usalo! Ma usalo per far crescere il prossimo insieme a te, in base al suo grado evolutivo. In queste quattro mura sei importante e riverito. Se giri l’angolo, ti conoscono diverse persone e sei “qualcuno”. Cambi città e sei il Sig Nessuno. Cambi dimensione sei solo una delle tante monadi dell’Universo,’ è la chiusa di ‘Pensieri fumati’

Roberto Cristiano

 

Circa Roberto Cristiano

Riprova

RAME 2024 – LE RADICI DEL MEDITERRANEO | Festival Internazionale di Teatro e Arti Performative | Melissa (KR) | Teatro Ebasko

Dal 25 al 28 luglio avrà luogo la quinta edizione di RaMe – Le Radici del Mediterraneo, festival internazionale di teatro …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com