Pazza Liga! Il giorno delle sorprese

Pazza pazza Liga! Weekend incredibile in Spagna dove è successo tutto e il contrario di tutto. Ieri il Barcellona ha pareggiato incredibilmente in casa con il Getafe e tutti a pensare che l’Atletico oggi potesse chiudere il discorso scudetto rendendosi imprendibile per il Barca e per il Real Madrid visto lo scontro diretto favorevole. Ed invece il Levante, squadra salva e senza ambizioni di Europa, squadra che non ha più nulla da chiedere a questo campionato, fa l’impresa e batte l’Atletico Madrid per 2 a 0. Incredulo Simeone, tifosi in lacrime e tutti a pensare che la Liga è andata, il Real Madrid batterà il Siviglia e, vincendo mercoledì col Valladolid, aggancerebbe i cugini poi nell’ultima giornata impegnati nella durissima trasferta al Cam Nou. Ed invece anche a Madrid succede l’impensabile, anche il Valencia fa l’impresa e le carte si rimescolano di nuovo. Il Valencia ha anche assaporato la vittoria prima che al 90’ una magia di Ronaldo, di tacco, regalasse il pari ai blancos, addirittura vicini alla vittoria al 95’. Ed allora, alla fine di un weekend pazzesco, cambia poco: l’Atletico è artefice del proprio destino, le “basterà” fare quattro punti; il Barcellona deve sperare in un passo falso del Real per poi giocarsi tutto all’ultima partita; il Real le deve vincere tutte e sperare che il Barcellona “venda cara la pelle” (riprendendo una frase cara ai blaugrana che la usarono prima della semifinale di Champions 2010 con l’Inter). Mille intrecci, quindi. Mille possibili risvolti in una incredibile, avvincente ed emozionate è questa Liga infinita con tre squadre che a 180 minuti dalla fine sognano di portare a casa il campionato più bello degli ultimi anni. Lo meriterebbe l’Atletico, la meno nobile, ricca e talentuosa delle tre, ma Real e Barcellona sono lì in agguato e il calcio è strano, e in questi due giorni ne abbiamo avuto la conferma. Per cui mai dire mai e state pronti a godervi questa Liga che verosimilmente si deciderà all’ultimo istante.

Sebastiano Borzellino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com