PAT – Il “cuore digitale” di Vasco Live 2022 batte forte

L’evento musicale dell’anno, la tappa del 20 maggio a Trento che apre il tour Vasco Live 2022, ha un cuore digitale che da giorni ha iniziato a battere e che garantirà tutti i servizi necessari per accogliere al meglio e in sicurezza gli oltre 120 mila spettatori attesi per il concerto. La sala operativa, allestita presso il nucleo elicotteri all’aeroporto di Mattarello, con vista sulla Trentino Music Arena, gestirà il complesso ecosistema tecnologico che permetterà di monitorare in tempo reale, attraverso una rete composta da oltre 500 telecamere, l’afflusso e il deflusso del pubblico, l’area del concerto, tutte le vie di comunicazione ed i parcheggi che dall’area di Trento arriverà fino a Pergine. Il cuore digitale fornirà i collegamenti e le comunicazioni via radio, grazie alla rete Tetra, con le centinaia di addetti della Protezione civile, vigili del fuoco, volontari, personale medico, forze dell’ordine: informazioni che saranno condivise con l’organizzazione del concerto. A Trento esordirà anche un sofisticato sistema previsionale che, grazie alla gestione di big data e al rilevamento delle celle telefoniche, consentirà di anticipare i flussi all’Arena, permettendo così la migliore gestione degli uomini della sicurezza. Anche la copertura telefonica e dati è stata rafforzata con sei postazioni mobili e il potenziamento degli impianti fissi dei maggiori operatori. Infine, la rete di fibra ottica illuminerà il palco ed i maxischermi.

Tutto è pronto alla Trentino Music Arena per garantire la migliore esperienza degli oltre 120 mila fan attesi per il concerto del 20 maggio prossimo del Vasco Live 2022. L’evento vivrà sulla forza delle note e sulla magia delle strofe del rocker di Zocca, oltre che sull’affetto incondizionato del pubblico. Ma il pubblico potrà contare anche su quello che può considerarsi il “cuore digitale” dell’evento, in grado di trasformare l’esibizione della leggenda della musica italiana in un’esperienza unica, da raccontare ai propri figli.

E questo cuore digitale è stato allestito da un team di tecnici della Provincia autonoma di Trento, Trentino Digitale, Centrale Unica di Emergenza, operatori telefonici e forze dell’ordine.

“La scorsa settimana – annuncia Paolo Simonetti, dirigente generale dell’Unità di missione strategica per l’innovazione nei settori dell’energia e delle telecomunicazioni della Provincia – abbiamo messo a punto gli ultimi dettagli e concluso i test per consegnare l’infrastruttura ed i servizi con giorni di anticipo sulla data dell’evento”.

Il cuore digitale di Vasco Live 2022 sarà un concentrato di tecnologia ed innovazione.

In accordo con i maggiori operatori di telecomunicazioni è stato deciso di potenziare la copertura mobile, così da sopportare il carico di oltre 120 mila di device mobili, collegati in un’unica area per l’intera giornata del 20 maggio. Le antenne fisse consentiranno una maggiore connettività che sarà garantita all’interno della Trentino Music Arena da sei “postazioni carrate” (mobili) in grado di reggere l’onda d’urto del popolo di Blasco.

La copertura sarà estesa anche ai diversi parcheggi, individuati attorno alla città di Trento, da Riva del Garda a Pergine.

“Garantire la copertura della rete mobile – aggiunge Paolo Simonetti – soddisferà i fan di Vasco Rossi ma soprattutto assicurerà al Trentino la continuità di servizi essenziali quali le chiamate d’emergenza e la normale utenza telefonica. Il concerto dovrà essere una festa e non una criticità per coloro, e sono altrettanti, che in questi giorni continueranno a lavorare e a vivere in città”.

L’apparato di sicurezza, allestito dalla Provincia autonoma di Trento, potrà contare sulla rete Tetra, in dotazione alla Protezione civile. Anche in questo caso si è già provveduto al potenziamento del segnale. In vista del concerto saranno distribuite circa 400 radio trasmittenti ad altrettanti addetti alla sicurezza e alla prevenzione. Si tratta degli uomini della Protezione civile, di volontari ma soprattutto dei vigili del fuoco e degli appartamenti alle forze dell’ordine.

La rete Tetra si affiancherà alla rete (autonoma) degli organizzatori del concerto: “Questo garantirà – aggiunge Paolo Simonetti – un continuo scambio di informazioni con lo staff del cantante”.

La Trentino Music Arena conterà anche su un’infrastruttura di fibra ottica che, partendo dalla centrale operativa presso il nucleo elicotteri dell’aeroporto, garantirà le connessioni e le trasmissioni dati, così come illuminerà il backstage, dove sono installate le postazioni che piloteranno il sistema luci e gli effetti del palco, ed accenderanno i maxi schermi dell’Arena.

Attraverso la fibra ottica correranno le immagini di oltre 500 telecamere a circuito chiuso che scruteranno le aree di sosta ed i parcheggi, la rete viaria della provincia e le vie di affluenza verso la spianata del concerto.

A Trento esordirà quello che possiamo definire il sistema predittivo dei flussi, frutto della collaborazione tra Provincia autonoma e un importante operatore di telecomunicazioni. Grazie ai segnali (dei telefonini) rilevati dalle celle telefoniche sarà possibile seguire in tempo reale l’afflusso del pubblico sin dai confini del Trentino e fino all’Arena. Attraverso l’infrastruttura digitale, arriveranno alla centrale operativa anche i dati di utilizzo dei parcheggi sia per quanto riguarda le prenotazioni che i pagamenti.  “Il sistema – rivele Paolo Simonetti – ci consentirà di leggere in anticipo tempi e numero di persone in arrivo e in partenza da Trento. E’ un sistema basato sulle nuove tecnologie big data, capaci di processare milioni di informazioni e di ricavare le indicazioni che ti servono. In questo modo sarà possibile ottimizzare i piani di sicurezza e di prevenzione, organizzare le corse delle navette, integrando o rafforzando i servizi in caso di necessità e in determinate zone”.

Big data, immagini, comunicazioni e segnali saranno “digeriti” – raccolti, gestiti e processati – dalla sala operativa attrezzata presso il nucleo elicotteri della Provincia, presso l’aeroporto Caproni di Mattarello. “Da qui – conclude Paolo Simonetti – coordineremo buona parte della macchina organizzativa, con un solo obiettivo: trasformare il concerto di Vasco Rossi in un evento straordinario per gli spettatori e per il Trentino”.

Circa Redazione

Riprova

BB.CC e I.S. Note al Museo Abatellis. Oggi concerto con Antonella Ruggieri

Prende il via stasera, giovedì 7 luglio alle 21 al Museo Regionale di Palazzo Abatellis …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com