Partito Democratico, Maurizio Martina: no ad accordi con M5s

Lunga intervista ai microfoni della trasmissione 1/2 condotta da Lucia Annunziata per il candidato segretario Maurizio Martina che ha toccato diversi argomenti. L’ex braccio destro di Renzi afferma di non avere nostalgia del passato: ‘L’apertura ai giovani riformatori  resta un tesoro inestimabile ma ci sono alcune scelte che io rivendico come il cambiamento delle istituzioni e dello stato’.

Il partito non ha capito il Paese. Abbiamo commesso troppi errori sulla questione sociale, sul lavoro ma proprio in quel momento sono riuscito a costruire una risposta che arginasse un’onda pericolosa penso che sia stato importante.

Maurizio Martina ritorna anche sugli attacchi a Nicola Zingaretti: ‘Se io fossi segretario non ci sarebbe nessun accordo con i pentastellati e soprattutto continuerei a fare il numero uno del partito e non il candidato premier. Immaginare un accordo con loro in questo momento è impossibile. Colgo la particolarità di alcune posizione del presidente Fico ma non vedo conseguenze’.

Su Gentiloni:  ‘Secondo me può dare ancora tanto al partito’.

Su Renzi: ‘Lui ha negato qualsiasi candidatura e mi baso sulle sue parole. In questo momento per ricostruire il partito abbiamo bisogno di un’unità. Il momento è molto delicato e una divisione la considererei come un errore. Quindi mi auguro che tutte le liti finiscano e si cominci a lavorare insieme’.

Io vedrei molto bene una donna alla presidenza. Il tema di come intepretrare una nuova politica del genere è uno degli argomenti che tratteremo nel prossimo Congresso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com