Palagiano. Episodio Umberto I inconcepibile: si garantisca il diritto alla salute

“Quando i tagli iterativi alla sanità portano a conseguenze come quelle accadute all’Umberto I, dove una donna si trova in coma da quattro giorni, senza nutrizione, legata alla barella con delle lenzuola e abbandonata nei corridoi del pronto soccorso, vuol  che è stato raschiato il fondo, per cui è necessario invertire il senso di marcia. Non si tratta di un banale disservizio, di un’attesa più lunga o di un errore in campo sanitario. Si tratta di un orrore in campo umano prima e organizzativo poi che priva il malato della propria dignità, quando è inerme e non puó reagire”. Lo dichiara Antonio Palagiano, responsabile nazionale sanità dell’Italia dei Valori. “Quello che sta accadendo è inconcepibile, e lo è soprattutto in un Paese civile che dovrebbe essere in grado di tutelare la salute dei suoi cittadini e garantire sempre le cure più adeguate. Purtroppo non è così e il fatto che episodi come questo accadano in Calabria, a Torino o a Roma non fa differenza. E davanti a tali vicende – prosegue Palagiano – non basta l’indignazione, non bastano le commissioni parlamentari, occorre recuperare una coscienza civica e quello spirito etico andato smarrito da quando l’aziendalizzazione della sanità ha posto la sua attenzione sui bilanci e sui piani di rientro, trascurando il malato che è diventato un numero e basta”. “Per questo trovo sempre più urgente una riforma del governo clinico nel nostro Paese che veda prevalere il diritto alla salute sugli interessi di partiti e poteri, che fino ad oggi hanno gestito la sanità logorandola irrimediabilmente. Infine, credo sia quanto mai necessario prevedere una riduzione dei tagli che hanno colpito il settore sanitario negli ultimi anni. Nella sanità – conclude il deputato IDV – bisogna investire, e tanto, magari, a scapito di qualche cacciabombardiere”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com