OSS Cosenza, il Movimento NOI interroga il Commissario e Presidente Roberto Occhiuto

Il Movimento civico NOI interroga il Presidente della Regione Calabria Roberto Occhiuto, Commissario per la Sanità calabrese, in merito al lamento esposto in queste ore dagli Operatori Socio Sanitari – OSS di Cosenza che, come molti lavoratori di altri settori, vivono il disagio della politica regionale e la sua oggettiva incapacità di programmare per la concreta soluzione di problemi che da tempo gravano sul mondo del lavoro. In merito alla chiamata che sarebbe giunta da Catanzaro di OSS appartenenti alla graduatoria di Cosenza, nel rispettare anche una eventuale chiamata limitata a soli tre mesi che in situazione di assoluta mancanza di lavoro sarebbe difficile rifiutare, gli OSS chiedono se accettare un contratto a tempo determinato porterebbe l’eliminazione dalla graduatoria. Gli OSS chiedono, altresì, chiarimenti sul tipo di gestione della stessa graduatoria. Nell’allegare la lettera ricevuta dagli stessi OSS, il Movimento civico NOI chiede al Commissario della Sanità calabrese Roberto Occhiuto chiarimenti perché non si debba giungere ad eventuali interpretazioni errate della volontà politica che, contestualmente, si chiede di conoscere con esattezza.

La Lettera ricevuta dagli OSS di Cosenza: “Siamo un gruppo di operatori socio sanitari indignati per quanto accade nella nostra sanità calabrese in piena emergenza Covid19. Ancora oggi la nostra regione va a rilento con le assunzioni sanitarie nonostante vi siano ospedali chiusi, reparti saturi, medici che chiedono personale, caposala che non possono fare i turni. Ci chiediamo cosa stia facendo la Regione Calabria per migliorare in maniera chiara questa situazione. E’ dal 2017 che la politica regionale ripete sempre lo stesso mantra sostenendo nei suoi comunicati stampa che saranno riaperti gli ospedali chiusi e che ciò consentirebbe la sistemazione degli OSS, in graduatoria da anni. E’ legittimo dire che la politica ci ha illusi. Solo promesse. Nel caso dei contratti a scadenza di assunzioni temporanee, ci chiediamo il perché non si debba attingere da quella esistente, visto che ci sono 680 famiglie che aspettano un posto di lavoro e i posti da occupare ci sono e sono anche tanti? Firmato gruppo OSS Cosenza”.

Circa Redazione

Riprova

Al “Ruggi” detenuto ferisce tre poliziotti penitenziari, Cirielli (FdI): “Potenziamento degli organici e strumenti tecnologici per la sicurezza”

“Come denunciato dal Sappe, tre agenti della Polizia Penitenziaria del carcere di Salerno sono stati …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com