Organizzazioni di estrema destra in piazza a Roma, tensione e lancio di fumogeni

Tensione e scontri alla manifestazione dei ‘Ragazzi d’Italia’ a Roma organizzata da molti movimenti di estrema destra. Dopo le dichiarazioni di uno dei partecipanti, sono iniziati i lanci di fumogeni e petardi verso i giornalisti con le forze dell’ordine che hanno cercato di riportare la calma. Alcune centinaia di manifestanti hanno lasciato la zona subito dopo i primi disordini mentre altri hanno cercato il contatto con la polizia in tenuta antisommossa per cercare di lasciare la zona.

 Giornalisti e forze dell’ordine nel mirino delle organizzazioni di estrema destra. La manifestazione ha visto molti insulti ai cronisti: “Siete giornalisti di stato“, hanno gridato dal Circo Massimo con la tensione che è scoppiata subito dopo le dichiarazioni di uno dei presenti. Lancio di fumogeni e petardi verso i giornalisti presenti e la polizia in tenuta antisommossa per blindare la zona. Alcuni manifestanti hanno lasciato la zona subito dopo l’inizio dei disordini mentre altri cercato il contatto con i poliziotti. La situazione sembra essere ritornata alla calma anche se non si escludono ulteriori episodi di tensione sul finire della manifestazione.

La manifestazione entrerà nel vivo nel pomeriggio di sabato 6 giugno 2020 quando sul palco saliranno Giuliano Castellito, leader romano di Forza Nuova, e Roberto Fiore. La zona è stata blindata dalle Forze dell’Ordine per evitare delle tensioni con altre organizzazioni. Le tensioni non sono mancate con i presenti che hanno lanciato fumogeni e petardi contro i giornalisti e la polizia. La situazione è tornata alla calma poco dopo con i partecipanti alla manifestazioni che sono ritornati sotto il palco per assistere agli interventi in programma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com