Operazione contro spaccio coca, 17 misure custodia cautelare

Smantellata una presunta organizzazione italo-albanese, con base a Montecatini Terme (Pistoia), ritenuta responsabile dello spaccio di cocaina a Pistoia e Prato e con contatti in tutto il centro-nord Italia. In corso di esecuzione da parte dei carabinieri 17 ordinanze di custodia cautelare e 7 misure dell’obbligo di dimora e presentazione alla polizia giudiziaria oltre a 48 perquisizioni domiciliari. Sequestrato poi un ristorante, per gli investigatori base dell’organizzazione e due auto. Nell’operazione, scattata stamani, impegnati oltre 150 militari dell’Arma con il supporto di cinofili ed elicotteri.

L’inchiesta, coordinata dalla procura di Pistoia e condotta dai carabinieri della citta’ toscana, avrebbe accertato che la presunta organizzazione operava, oltre che a Pistoia e Prato nelle province di Firenze, Lucca, Forli’, Venezia, Alessandria, Genova, Pescara, Pavia e Modena. Nel corso delle indagini, durate un anno, gia’ effettuati 8 arresti in flagranza di reato . Gli investigatori avrebbero accertato oltre 6.000 cessioni di stupefacente per un giro d’affari di circa mezzo milione di euro. Lo stupefacente, acquisito anche in Liguria e Piemonte, veniva distribuito a spacciatori locali con consegne spesso a domicilio, anche tramite un sistema basato su messaggistica istantanea. Particolari dell’operazione saranno resi noti durante una conferenza stampa convocata per stamani alle 11 al comando dei carabinieri, presente il procuratore della Repubblica di Pistoia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com