Operata per frattura muore dopo dimissioni, pm Ivrea indagano

La procura di Ivrea ha aperto un fascicolo per omicidio colposo, al momento contro ignoti, per fare luce sulla morte di una paziente dell’ospedale eporediese, deceduta dopo un’operazione chirurgica per una presunta infezione contratta mentre era ricoverata. Come anticipato questa mattina dal quotidiano La Stampa, il medico legale consulente della procura, nella perizia disposta dal pubblico ministero Lea Lamonaca, avrebbe ricondotto la morte della paziente, una donna di 76 anni residente a Cuorgne’, “ad insufficienza multiorgano secondaria a stato settico da infezione di ferita chirurgica”, con particolare riferimento all’assenza di una terapia antibiotica da seguire dopo le dimissioni dall’ospedale.

La donna era stata operata per una frattura ad un braccio ai primi di agosto ed e’ deceduta il 31 dello stesso mese, 25 giorni dopo l’intervento. E’ stata la stessa Asl To4 a segnalare il caso alla procura di Ivrea per fare luce sul decesso della paziente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com