Omicidio Luca Sacchi, arrestato il padre di De Propris: diede lui l’arma

Omicidio Luca Sacchi, arrestato Armando De Propris, padre di Marcello. L’uomo avrebbe dato la pistola al figlio, il quale l’avrebbe a sua volta consegnata a Valerio Del Grosso, che ha poi materialmente ucciso Luca con un colpo di pistola alla testa

A De Propris (padre) gli inquirenti contestano il possesso illegale della pistola calibro 38 che sarebbe stata utilizzata per uccidere Luca Sacchi.

 Prosegue intanto il lavoro degli inquirenti per fare luce sulla posizione e le dichiarazioni di Anastasia, la fidanzata della vittima. In occasione dell’interrogatorio la giovane aveva fatto sapere di non essere a conoscenza del denaro presente nello zaino che aveva con sé la sera dell’omicidio. Per il gip di Roma il resoconto fornito dalla ragazza è lacunoso e in diversi punti addirittura inverosimile. Insomma, l’ipotesi è che Anastasia abbia mentito e continui a farlo.

Nella giornata di lunedì 16 dicembre avrà luogo l’udienza preliminare del Tribunale del Riesame per il ricorso presentato, tra gli altri, dal legale di Anastasia, accusata di tentato acquisto di sostanze stupefacenti, e di Giovanni Princi, accusato di essere il regista della grande operazione che avrebbe dovuto portare all’acquisto di ingenti quantità di sostanze stupefacenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com