Ombre sulla morte di Chavez: sarebbe morto a Cuba e la bara esposta era vuota

Altri ombre e dubbi sugli ultimi mesi di vita del presidente Chavez. Stando all’ultimo lancio Ansa, sarebbe l’Abc a pubblicare che la bara del leader venezuelano sarebbe falsa. In pratica secondo gli organi di informazione Chavez sarebbe morto a Cuba e non nell’ospedale di Caracas. Il presidente sarebbe stato  portato nella città di Castro, per un ultimo e disperato tentativo di salvare la sua vita, e da qui il suo corpo sarebbe stato trasportato direttamente all’Accademia Militare di Fuerte Tuina, dove centinaia di migliaia di persone stanno salutando il leader bolivariano. Secondo Abc ”l’inganno della processione costituisce una nuova messa in scena del governo, che si aggiunge alla lunga lista di bugie con le quali il chavismo ha riempito gli ultimi mesi della vita del leader”. ”Volevano mostrare un bagno di folla con un chiaro interesse politico, permettendo che la gente potesse perfino toccare il feretro, quello falso, senza mettere a rischio l’integrita’ fisica di quello vero”, ha detto una delle fonti militari del giornale madrileno. Stando alle fonti dell’Abc, il presidente sarebbe morto martedì scorso all’Avana intorno alle 7 del mattino e il suo cadavere è stato trasportato durante la notte fino alla base aerea Generalissimo Francisco de Miranda. Durante la giornata di mercoledì, il corpo sarebbe stato tenuto nei sotterranei dell’Accademia. Nel frattempo, una bara simile, vuota o con qualche peso al suo interno, e’ stata portata all’Ospedale Militare, da dove sarebbe  partita mercoledì scorso il corteo.  Al suo arrivo all’Accademia, duranti i pochi minuti in cui il feretro non e’ stato ripreso dalle telecamere, si sarebbe provveduto a sostituire la bara finta con quella vera prima dell’esposizione al pubblico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com