Nuovo fotomontaggio minaccioso per Laura Boldrini

Dopo quello in cui la presidente della Camera è ritratta sgozzata,   un altro fotomontaggio con protagonista Laura Boldrini, la cui testa è stretta da una sorta di cesoia tenuta in mano da un personaggio col volto insanguinato, è apparso sulla pagina dei Sentinelli di Milano, che avevano segnalato su Facebook il primo post di minacce contro la candidata di LeU. Giustizia per Pamela Mastropietro barbaramente uccisa e fatta a pezzi, è scritto sul fotomontaggio,  da una risorsa nigeriana amica della Boldrini.

Questa è arrivata sulla nostra pagina stanotte, si legge sulla pagina social dei Sentinelli: ‘È tempo di maldestri emuli, avvoltoi da social, disperati che provano, dispensando odio in rete, a essere considerati per cinque minuti’.

Contattato dalla Ansa Luca Paladini, portavoce dei Sentinelli, spiega di aver già provveduto a segnalare il post con nome e cognome di chi l’ha scritto alle autorità.

 Ricordiamo che la polizia postale ha individuato il responsabile del precedente  post choc, con le minacce alla presidente della Camera Laura Boldrini pubblicato su Facebook. Si tratta di un 58enne della provincia di Cosenza. Gli agenti stanno effettuando una perquisizione nella sua abitazione.

Nel post era raffigurata la testa della Boldrini, che giace, mozzata e insanguinata, su un tavolo, e sopra il fotomontaggio la scritta: ‘Sgozzata da un nigeriano inferocito, questa è la fine che deve fare così per apprezzare le usanze dei suoi amici’.

Il Post era stato reso noto dai Sentinelli di Milano, che lo hanno diffuso sulla loro pagina social, facendo nome e cognome di chi lo ha pubblicato e prontamente rimosso. In tanti, comunque, lo avevano già copiato e lo hanno segnalato a Facebook.

A commentare il fotomontaggio diffuso, è stata la stessa Boldrini: ‘Io pago ogni giorno il mio impegno contro le destre quando la mia testa viene decapitata in una fotomontaggio, che viene fatto circolare sulla rete, anche davanti agli occhi di mia figlia. Io lo pago ma non ho paura’.

 I Sentinelli di Milano, gruppo politico nato nel 2014 per contromanifestare, in piazza, in occasione dei raduni de Le Sentinelle in Piedi.

Infatti, da sempre paladini della laicità dello Stato e puntuali dissacratori di ogni posizione razzista, fascista, omotransfobica e violenta, I Sentinelli si sono visti  anche oscurare la pagina Facebook del loro movimento per incitazione all’odio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com