Nuova Guinea: padre decapitato dalla figlia 18enne, alla base violenza sessuale

Una giovane 18enne della Papua Nuova Guinea si è fatta giustizia da sola, decapitando suo padre dopo essere stata vittima di violenza sessuale. La notizia viene riportata oggi  da un quotidiano locale, precisando che i capi villaggio si rifiutano di consegnare l’assassina alla polizia ritenendo che l’uomo si sia meritato la sua ‘punizione’. Secondo il Post-Courier, la scorsa settimana la giovane era stata vittima di continui abusi da parte del padre quarantenne che aveva approfittato dell’assenza della madre e dei tre fratelli. “La ragazza ha fatto ciò che ha fatto a causa delle cattive azioni del padre, che l’ha traumatizzata. E’ per questo che abbiamo deciso che resterà nel villaggio”, ha detto il pastore Lucas Kumi.

Circa redazione

Riprova

Morto l’ex presidente francese Giscard D’Estaing. Aveva il Covid

Il più giovane, il più moderno, il più europeista: Valéry Giscard d’Estaing, presidente della Repubblica …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com