Nord Corea: in Vaticano summit con Onu e Nato su disarmo nucleare

Il Vaticano si fa promotore di un’iniziativa di dialogo per uscire dalla crisi nordcoreana: l’occasione sara’ il vertice mondiale per il disarmo nucleare, che si terra’ a Roma il 10 e l’11 novembre. Presenti undici premi Nobel per la Pace, insieme ai vertici delle Nazioni Unite, della Nato e rappresentanti dei Paesi coinvolti nella crisi (Usa, Corea del Sud e Russia in testa), il summit sara’ aperto da un discorso di papa Francesco, che ha piu’ volte ricordato come la soluzione non sia mai il conflitto, ma il dialogo: il tema e’ molto presente nell’agenda del Pontefice che anche nei giorni scorsi ha ripetuto che “l’aspirazione piu’ degna dell’uomo e’ abolire la guerra”.

“La preparazione di questa iniziativa era iniziata ben prima che i titoli dei giornali si concentrassero sulla Corea del Nord”, ha raccontato l’arcivescovo Silvano Tomasi, delegato del Papa sulle politiche del disarmo nucleare, parlando con La Repubblica che ha dedicato l’apertura del quotidiano alla nuova mediazione del Vaticano. “Ma e’ evidente che ora siamo di fronte al rischio reale di uso dell’atomica: per caso, per decisione consapevole o perche’ le persone che siedono nella stanza dei bottoni mancano di equilibrio mentale.

Dunque, lavorare perche’ la sicurezza venga garantita non da armi di distruzione di massa ma dal fatto che nessuno abbia la possibilita’ di usarla si e’ fatta piu’ urgente”. All’incontro sara’ presente anche Masako Wada, una delle ultime superstiti di Hiroshima

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com