Nonostante la crisi economica, spagnoli non rinunciano alle vacanze

Nonostante la crisi e il gran numero di disoccupati, gli spagnoli non rinunciano ad andare in vacanza: l’80% le farà riducendo il budget (30%) o il periodo passando da due a una settimana, oppure scegliendo località più vicine. Il 43% degli spagnoli, ha messo in bilancio una spesa compresa tra i 500 e i 1.500 euro, il 28% tra i 1.500 e i 3.000 euro e il restante cifre superiori. Oltre la metà di essi, ha dichiarato di essere disponibile a modificare la destinazione qualora dovesse trovare offerte più vantaggiose. Il 60% sceglierà la Spagna, mentre per chi andrà all’estero le nazioni privilegiate sono: Francia, Italia, Regno Unito, Messico, Repubblica Dominicana e Brasile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com