Nomine Rai: Anna MariaTarantola nuovo presidente

Mario Monti si affida ancora una volta ai banchieri per il nuovo ‘governo’ della Rai. Anna Maria Tarantola, attuale vicedirettore generale della Banca d’Italia, è stata indicata dal governo come nuovo presidente della Rai. Luigi Gubitosi, ex ad di Wind con un passato in Fiat e attualmente in Bank of America-Merryll Linch, sarà il nuovo  direttore generale dell’azienda. Marco Pinto rappresenterà il ministero del Tesoro nel Cda della Rai. Tutti  tecnici alla guida dell’azienda radiotelevisiva di Stato nel segno della “neutralità dal punto di vista politico” e della “indipendenza” e “autonomia”. “Non abbiamo pensato di individuare un presidente figura del mondo della cultura o del giornalismo – ha spiegato Monti – ma abbiamo pensato alla dottoressa Tarantola, persona molto equilibrata e, come testimonia la sua attività di vigilanza in Banca d’Italia, persona ‘vigile’. Pensiamo che abbia tutte le caratteristiche per dare tranquillità e orientamento alla vita dell’azienda Rai, che possiede al suo interno sufficienti talenti artistici”. Il presidente del consiglio ha anche annunciato l’intenzione del governo di “sostenere modifiche di governante” ai vertici della Rai, assegnando più poteri al presidente e al direttore generale. Monti spiega inoltre che sulla Rai il Consiglio dei ministri ha approvato modifiche alla governance per render “più efficiente ed efficace la gestione e renderla meno permanentemente sottoposta all’esame e al vaglio del consiglio di amministrazione”.

Nella scelta dei nuovi vertici Rai il governo ha preso in considerazione anche i curricula di Michele Santoro e Carlo Freccero, assicura Monti. “Non era un concorso di abilità giornalistica o di direzione di canali”, aggiunge, spiegando che per la scelta delle due cariche sono state privilegiate altri tipi di competenze, in particolare ‘quelle gestionali’. Ma i due ‘tecnici’ dell’informazione non l’hanno presa bene e sparano a zero sul presidente del consiglio. “Fantasia: zero. Mi pare che Monti abbia una banca al posto del cervello”, è il commento di Michele Santoro sulle nomine fatte da Mario Monti.

Il premier ha anche designato Mario Sebastiani come presidente dell’Autorità dei Trasporti, e di Pasquale De Lise e Barbara Marinali come membri dello stesso organismo. Angelo Maria Cardani sarà invece presidente dell’Agcom.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com