No-Expo: Asso-Consum si costituisce parte civile contro i black bloc

“I fatti accaduti a Milano, nella giornata di inaugurazione dell’Expo, non potevano lasciarci indifferenti. E’ per questa ragione che, proprio nella mattinata di oggi, abbiamo presentato un esposto alla Procura di Milano per costituirci parte civile nel processo contro i black bloc già individuati e contro altri eventuali responsabili delle devastazioni di venerdì scorso”, così Aldo Perrotta, presidente dell’associazione Asso-Consum, sui fatti del 1 maggio alla manifestazione no-Expo. L’esposto di Asso-Consum arriva nel giorno in cui si terrà l’udienza di convalida di arresto dei 5 black bloc fermati dalle forze di polizia e accusati del reato di devastazione ai sensi dall’art. 419 cod. pen., che prevede la reclusione da 8 a 15 anni. Non è pensabile che una manifestazione, si trasformi in guerriglia urbana, continua il presidente di Asso-Consum,  mettendo a ferro e fuoco una città come Milano. Il diritto di ognuno di manifestare, infatti, finisce là dove inizia il dovere di non usare violenze sulle cose e sulle persone. Mi auguro che chi ha compiuto questo scempio, venga punito con pene appropriate e in tempi celeri. Asso-Consum, costituitasi parte civile nel processo, farà di tutto perché i danni materiali e morali subiti dai cittadini durante le devastazioni siano accuratamente presi in considerazione e si batterà affinché questo processo arrivi a pene esemplari a carico dei devastatori.

Circa redazione

Riprova

Usa: Donald Trump Jr ha il Covid, è in isolamento

C’e’ ancora un altro repubblicano della cerchia ristretta del presidente Usa, Donald Trump, che ha …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com