Nigeria: missionaria italiana colpita con macete muore dopo 11 giorni di coma

Dopo 11 giorni di coma è morta Afra Martinelli, la missionaria laica di Ciliverghe, in provincia di Brescia, aggredita per rapina nella sua casa in Nigeria dove viveva da oltre 30 anni. La drammatica notizia è riportata dall’agenzia di stampa Misna. La notte del 26 settembre scorso, secondo la ricostruzione delle autorità locali, la missionaria è stata vittima di una rapina e fu colpita violentemente con un macete: i ladri rubarono computer e materiale elettronico dall’aula di informatica della scuola del ‘Centro Regina Mundi’ che aveva fondato a Ogwashi Ukwu. La missionaria, trovata agonizzante dai suoi collaboratori, venne immediatamente trasportata in ospedale ma le cure non l’hanno strappata dalla morte.

Circa Piera Toppi

Riprova

Michel: “Ue dovrebbe rilasciare visti umanitari ai russi”

L’Unione europea dovrebbe concedere visti umanitari ai russi mentre Mosca annuncia una mobilitazione parziale. Lo …

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com